Rivolta in consiglio comunale: basta Ecopass

Rivolta, contro Ecopass e dentro il Pdl. I consiglieri comunali di maggioranza affilano le armi: se i prossimi giorni non porteranno consiglio, quello comunale a gennaio rischia la paralisi. Proprio quando andranno in discussione gli emendamenti al Pgt e subito dopo il bilancio 2010. Il terremoto nel Pdl fa già tremare il ticket: «I suoi benefici sono esauriti, meglio spegnerlo» sostengono il capogruppo Gallera e il vice Fidanza. Tutto nasce dal vertice tra sindaco e big del partito due giorni fa, dove è stata decisa la conferma di Ecopass per tutto il 2010, da maggio pagano anche i diesel Euro 4 senza filtro. Il vicecoordinatore Osnato, non invitato, si dimette. E ieri con la solidarietà del gruppo arriva l’affondo contro sindaco e coordinatori: «Le scelte strategiche vanno condivise, 750 questionari contano più di chi rappresenta migliaia di milanesi? Un paradosso». Il vicesindaco Riccardo De Corato getta acqua sul fuoco: «La proroga di Ecopass è un atto formale, le scelte vere sui provvedimenti anti-smog si prenderanno ad aprile e con Provincia e Regione, lì saranno coinvolti tutti».