Rivoluzione del traffico al Nautico dei record

(...) rapidissimi», come auspicato dal presidente di Ucina Paolo Vitelli, c'è quello del parcheggio del Salone, che potrebbe accogliere fino a 4mila posti auto. Una questione cui ha risposto l'assessore comunale al Traffico Arcangelo Merella che ha sottolineato come «l'attuale giunta non abbia necessità di essere sollecitata sotto questo profilo, visto quanto già realizzato nel ciclo amministrativo e quanto sarà fatto prima della fine della legislatura». Saranno infatti recuperati circa 3500 posti auto tra i parcheggi di piazza Dante, Acquasola, Marina, Grandi Stazioni, Ponte Parodi ed il nuovo albergo che sarà realizzato. Tuttavia - ha spiegato Merella - i parcheggi per il Salone non sono stati realizzati non per cattiva volontà del Comune ma perché sono condizionati dalle decisioni che riguardano il waterfront. Per quanto riguarda l'attuale edizione del Nautico, l'assessore Merella ha sottolineato lo sforzo effettuato per informare le decine di migliaia di visitatori che arriveranno in città, sia con cartine già in distribuzione sulla rete autostradale che insiste intorno a Genova, sia con l'ausilio della polizia municipale lungo tutte le principali arterie della viabilità cittadina che forniranno la loro assistenza. Sono stati inoltre organizzati bus e battelli. Una navetta collegherà anche al ristorante Marina, che si trova all’ingresso del quartiere fieristico, ma risulta quest’anno letteralmente circondato da imbarcazioni. «Ci aspettiamo una situazione difficile, come avviene in tutte le città che ospitano iniziative di grande attrattiva - ha detto Merella -. Forse sarà un po’ più critica per i lavori di rifacimento della copertura del Bisagno, ma molto dipende anche dalle condizioni del tempo e del mare. Comunque, in caso di necessità la polizia municipale rimuoverà i blocchi di plastica che dividono la viabilità e si potrà andare direttamente da via Marconi alla Sopraelevata».
Via libera, intanto, questa mattina, al Boat Show, alla presenza del ministro delle Attività produttive Claudio Scajola: inaugurazione a inviti dalle 9 e 30 alle 10, di seguito apertura ufficiale dei cancelli, durata della manifestazione fino al 16 ottobre. Per fronteggiare il solito, forte aumento del traffico, il Comune ha deciso di cambiare la viabilità del quartiere fieristico con una serie di provvedimenti che dureranno fino a lunedì 17 ottobre. Nel dettaglio i giorni 8, 9, 15 e 16 la polizia municipale potrà adottare diverse misure di regolazione stradale. La prima riguarda la zona compresa tra viale Brigate Partigiane, via Cecchi, via Rimassa e corso Marconi dove è istituito il divieto di circolazione per tutti i veicoli, ad eccezione di quelli autorizzati, di quelli dei residenti e dei taxi. Le strade citate, però, fanno da confine e quindi non sono interessate dal divieto. Nelle stesse date vengono stabiliti divieti di transito per tutti i veicoli in via Brigate di Fanteria Genova; in corso Italia, carreggiata a mare, nel tratto compreso tra le vie Piave e Bovio, dalle 8 alle 20. Gli unici veicoli esentati dal divieto saranno quelli diretti alla zona di sosta appositamente delimitata. Nel tratto di piazzale Kennedy antistante l’accesso alla Fiera, viene istituito il divieto di circolazione. Infine, vengono istituite quattro linee speciali bus: 13 barrato (Staglieno-piazzale Kennedy); 19 barrato (Principe-piazzale Kennedy); 31 barrato (Brignole-Lido corso Italia); KC barrato (piazzale Kennedy-Caricamento).