Robbie Williams in clinica per disintossicarsi

Londra - Nel giorno del suo 33esimo compleanno, Robbie Williams è stato ricoverato in in una clinica americana per disintossicarsi dagli antidepressivi. L'annuncio è stato dato da Londra dalla sua portavoce Bryony Watts con l'avvertenza che non ci saranno ulteriori informazioni sulle cure a cui si sottoporrà l'ex Take That, che vive a Los Angeles. La notizia del ricovero arriva pochi giorni dopo che un'ex fidanzata di Robbie Williams, la modella di 26 anni Lisa D'Amato, ha raccontato che la popstar soffre di depressione e ansia e fa sovente ricorso ai farmaci. "È un uomo torturato, combatte contro la sua stessa mente", ha raccontato.

Precedente Williams si era già sottoposto a una cura di disintossicazione dopo aver lasciato i Take That, nel 1995, quando era entrato in una pericolosa spirale di alcol e cocaina. Negli ultimi tempi, però, è stata la depressione il principale nemico di un cantante che in carriera ha venduto oltre 65 milioni di dischi. E certo non ha aiutato la tiepida accoglienza ricevuta dalla sua ultima fatica, "Rudebox", e la sua prima esclusione dai "Brit", gli Oscar britannici della musica.