Robilotta: «Assetto istituzionale, Roma diventi la regione numero 21»

«Più che di candidati a sindaco, Roma ha bisogno di risolvere l’annosa questione dell’assetto istituzionale, dei poteri che una capitale deve avere per non essere governata con gli stessi strumenti di un piccolo comune».È quanto dichiara il consigliere Donato Robilotta, capogruppo del Nuovo Psi alla Regione Lazio. «Per questo il Nuovo Psi - prosegue Robilotta - rilancia con forza la proposta già fatta a suo tempo da Andrea Mondello, di Roma 21esima Regione, cioè di una capitale allo stesso tempo città e regione. Con i poteri legislativi delle Regioni, la capitale potrà devolvere la maggior parte dei compiti amministrativi ai Municipi che avrebbero finalmente delle funzioni vere. Su questo tema dell’assetto istituzionale della capitale - ha concluso Robilotta - ci confronteremo con le altre forze politiche e, per quanto mi riguarda, il confronto sarà a 360 gradi».