La Robin Hood Tax affonda Saras che perde il 5,37%

L’effetto della «Robin hood tax», che alza l’Ires sui petrolieri dal 27% al 33%, si abbatte come una scure sui corsi borsistici di Saras. Il titolo della società di raffinazione della famiglia Moratti infatti ha lasciato sul terreno il 5,37%. Uno scivolone che azzera i guadagni realizzati da inizio anno: il titolo era tra i pochi in controtendenza, grazie ad un maxi recupero di oltre il 35% messo a segno negli ultimi tre mesi. A deprimere Saras si aggiunge anche un report di Chevreux: il broker calcola infatti un utile per azione in calo dell’8% nel 2009 e del 6% nel 2010, come impatto derivante dalla nuova tassazione, Del resto,l’approdo a Piazza Affari del titolo, avvenuto nel maggio 2006, è stato tra i più deludenti della recente storia, visto che non ha mai raggiunto il prezzo di collocamento di 6 euro.