Un Rocchi da nazionale Un Peruzzi da rimpiangere

Peruzzi: il migliore complimento alla sua stagione è il rimpianto per il suo addio. 28 partite, 24 gol subiti
Ballotta: batte qualche record di longevità. E poi è un portafortuna. 11 partite, 7 gol subiti
Zauri: costante e senza amnesie. È con Rocchi e Pandev il più presente. 36 partite, 0 gol
Siviglia: una crescita incredibile quella del laterale siciliano. 32 partite, 3 gol
Cribari: anche lui in crescita. 23 partite, 1 gol
Belleri: non è un idolo della tifoseria, ma si fa sempre trovare pronto. 22 partite, 1 gol
Stendardo: nel momento più importante della stagione, si scopre addirittura goleador. 21 partite, 3 gol
Pandev: ancora qualche alto e basso, ma è il maggiore fornitore di fantasia. 36 partite, 11 gol
Ledesma: i tifosi lo ringraziano ancora per il «golazo» alla Roma, ma lui non fa solo quello. 33 partite, 2 gol
Mauri: una prima parte di stagione a livelli altissimi, poi rifiata un po’. 29 partite, 6 gol
Mudingayi: Gaby è un settepolmoni, ma qualche volta potrebbe fare di più. 28 partite, 0 gol
Manfredini: uno dei migliori in questa stagione esaltante. 25 partite, 2 gol
Mutarelli: anche lui vive un po’ di rendita sul gol alla Roma, ma è comunque un buon investimento. Uno dei preferiti da Rossi. 24 partite, 2 gol
Behrami: centrocampista o difensore? Una stagione interlocutoria vissuta all’insegna di questo dubbio. 17 partite, 1 gol
Jimenez: arriva a stagione in corso. Grandi aspettative, ma ci mette un po’ a togliersi la ruggine di dosso. Quando lo fa è un piacere vederlo giocare. 16 partite, 2 gol
Baronio: a forza di attenderlo è diventato un giocatore di mezza età. 11 partite, 0 gol
Rocchi: magnifica stagione quella dell’attaccante veneziano. Poche parole e sedici gol, suo record personale. E un forte profumo di azzurro. 36 partite, 16 gol
Makinwa: tante ombre, (tra cui quella di Rocchi), poche luci. Una piccola delusione in un’annata de luxe. Ma ha tempo e qualità per rifarsi. 25 partite, 3 gol
Tare: ormai punta di scorta, lo spilungone albanese gioca pochino e non punge mai. 14 partite, 0 gol
Gli altri: Berni (2 partite, 2 gol subiti), Diakitè (3 partite, 0 gol), Firmani (11 partite, 0 gol), Foggia* (11 partite, 1 gol), Bonetto (9 partite, 0 gol), De Silvestri (2 partite, 0 gol), S. Inzaghi (5 partite, 0 gol)
* poi ceduto alla Reggina