Rogatoria negli Usa Il killer di Melania si cerca su Facebook

Salvatore Parolisi, il caporalmaggiore dell’esercito indagato per l’omicidio d0ella moglie Melania Rea, è tornato ad Ascoli per riprendere il lavoro nella caserma Clementi dove ha svolto finora il ruolo di addestratore delle reclute. Dopo avergli sequestrato l’auto e due valigie alla ricerca di tracce ora gli investigatori hanno anche frugato tra le pieghe di Facebook. Sbarcati nei giorni scorsi in Californiahanno chiesto - con tanto di rogatoria internazionale - di controllare negli archivi telematici del social network alla ricerca di messaggi cancellati tra Salvatore Parolisi e la sua amante, la soldatessa Ludovica. I risultati della ricerca negli Stati Uniti, sarebberogià nelle mani dei carabinieri del Ros e tra breve arriveranno sul tavolo dei cinque magistrati ascolani che seguono il caso. Si attende anche, ovviamente, il referto definitivo dell’autopsia eseguita dal medico legale Adriano Tagliabracci.