Roger Rabbit a metà tra film e cartoon

Questo è un film epocale che alla fine degli anni Ottanta ha davvero aperto nuovi spiragli per la cinematografia. La scena iniziale, ad esempio, è travolgente. Insomma Robert Zemeckis ha colto nel segno raccontando la storia di questo detective scalcinato che cerca di scagionare il suo cliente dall’accusa di aver ucciso un corteggiatore della moglie. Il particolare esplosivo è che il cliente è un cartone animato (assomiglia a Bugs Bunny) e le indagini si svolgono a Cartoonia, città dove vivono cartoni buoni e cattivi. Su tutti, il personaggio di Jessica Rabbit, vero protagonista, sinuosa e gattona, capace di diventare il simbolo di un’epoca.
Raitre, 24 dicembre, ore 17