Rogo al campo rom Capogruppo leghista rinviato a giudizio

Il capogruppo della Lega a Opera, Ettore Fusco, è stato rinviato a giudizio dal gip Marco Alma, che ha accolto la richiesta dal pubblico ministero Laura Barbaini, con l’accusa di istigazione a delinquere per l’incendio che distrusse il campo rom lo scorso 21 dicembre. «Secondo il pm ed il gip - è il commento di Fusco - evidentemente avrei avuto tanta influenza da muovere un migliaio di persone, in un paesino noto per la sua tranquillità, facendo loro compiere un atto criminale. «e così fosse mi domando come mai non sia ancora riuscito a farmi eleggere Sindaco. La verità è che la gente ne ha piene le scatole di chi delinque, e ha deciso di non ascoltare i politici che promettono sempre pace e prosperità. Per una sera i miti cittadini di Opera si sono trasformati in persone assetate di giustizia». L’udienza è stata fissata per il 22 gennaio.