Rogo di Cinecittà, la procura: "Tentata strage"

La procura di Roma procede per strage nei confronti delle persone che hanno appiccato il fuoco ai garage del condominio di via Leonardi causando l'evacuazione di 160 appartamenti. Già rilasciati i tre ragazzi fermati ieri

Roma - Tentata strage. La procura di Roma procede per il reato di strage per l’incendio che ha distrutto il garage condominiale di via Libero Leonardi a Cinecittà, causando l'evecuazione di 160 di condomini. Il procuratore della Repubblica Giovanni Ferrara ha affiancato al pm Pierluigi Cipolla, il pm Angelantonio Racanelli del pool antiterrorismo in quanto per l'ipotesi di reato di strage è prassi il coinvolgimento di un magistato di tale competenza. La procura attende una relazione degli investigatori che stanno indagando sulla vicenda.

Rilasciati tre ragazzini Sono stati rilasciati già nella notte i tre ragazzi fermati per l'incendio avvenuto ieri nel condominio di via Leonardi, a Cinecittà. I tre erano stati fermati per dei controlli e ascoltati dagli uomini della squadra mobile che, in queste ore, sta raccogliendo anche le testimonianze degli abitanti dello stabile. Secondo una inquilina, alcuni ragazzi avrebbero urlato "maledetti, dovete morire tutti, vi ammazziamo" mentre le fiamme divampavano all’interno del garage posto al piano terra del condominio.