Rogo distrugge la baraccopoli

Una decina di baracche di legno del campo nomadi di via di Torre Spaccata sono state distrutte nella notte tra giovedì e venerdì da un incendio divampato per cause non ancora accertate. Le fiamme hanno provocato anche l’esplosione di due bombole contenenti gpl. La deflagrazione ha causato panico tra alcuni residenti di Cinecittà ma non ha comportato danni a persone e cose. Le baracche erano state allestite in un’area di circa cinquemila metri quadrati ed erano abitate da una trentina di rom adulti e dieci bambini, di età compresa tra i 4 e i 5 anni. Sul posto sono accorsi i vigili del fuoco che ieri mattina hanno ultimato le operazioni di spegnimento.