Rogo nel Bronx Nove morti tra cui 8 bimbi

Nove morti, di cui 8 bambini, tutti immigrati dal Mali; un tassista maliano che ha non ha potuto che disperarsi impotente mentre la sua famiglia bruciava viva; una quindicina di feriti, tra cui cinque gravi: è pesantissimo il bilancio dell'inferno di fuoco nel Bronx, a New York, in una delle aree più povere del sobborgo, abitata soprattutto da neri ed immigrati africani. Secondo il sindaco della città Michael Bloomberg, che ha parlato di «grande tragedia per la nostra città », si tratta del dramma più pesante vissuto da New York in questi ultimi 17 anni, se si escludono gli attacchi terroristici dell'11 settembre 2001.