Rogo nell’ostello degli studenti, 263 sfollati

Tutta colpa di una candela. Una di quelle che profumano e che è stata dimenticata accesa sul comodino di una studentessa spagnola di 22 anni. È stata questa la causa dell’incendio che ieri mattina poco dopo le 9 ha fatto correre i vigili del fuoco all’università Bicocca, nella palazzina di via Vizzola 5 che ospita alcuni studenti.
Le fiamme conseguenza di quella dimenticanza si sono sviluppate nell’apprtamento della studentessa al sesto piano che ora insieme agli altri due adiacenti, il quinto e il settimo, resta inagibile.
Le operazioni di spegnimento sono state lunghe e 263 studenti per precauzione sono stati evacuati. Ma solo per precauzione perché agli studenti non è successo niente di grave. Solo per otto di loro è stato necessario un passaggio veloce all’ospedale per un principio di intossicazione ma non è stato necessario alcun ricovero.