Rogo al veglione Muoiono 58 persone

Doveva essere una notte di festa, invece è finita in tragedia. Mentre pochi chilometri più in là Nel quartiere orientale di Ekkamai, il Santika, un locale alla moda, è stato distrutto da un incendio sviluppatosi pochi minuti dopo la mezzanotte, per cause ancora da accertare. Il bilancio è di 60 morti, 32 non ancora identificati. Sono almeno i 223 feriti, tra cui 35 stranieri: britannici, australiani, giapponesi, americani e francesi ma non italiani, rassicura l’ambasciata d’Italia a Bangkok. Le 28 vittime a cui è stato possibile dare un nome sono tutte thailandesi, con l’eccezione di un cittadino di Singapore. Il Santika è frequentato soprattutto da thailandesi benestanti e stranieri residenti nella capitale. Le fiamme sono partite dal secondo piano della discoteca, vicino al palco dove si stava esibendo una band. Le circa mille persone che festeggiavano all’interno si sono precipitate verso l’uscita al pianterreno: per molti, la calca è stata fatale. I corpi di altre vittime, morte probabilmente soffocate, sono stati ritrovati carbonizzati.