Rogoredo, carcasse d’auto come arredo urbano

Carcasse di auto incendiate e abbandonate al posto di panchine, fioriere e pali della luce. In via Pestagalli, nelle vicinanze della stazione di Rogoredo, il decoro urbano è costituito, ormai da qualche mese, da cinque macchine completamente carbonizzate e dimenticate sulla strada. Si trovano nel piazzale antistante un grosso palazzone - gli ex uffici dell’Eni - non lontano da alcuni insediamenti abusivi di rom. La zona, nella quale sorgono soprattutto aziende e industrie, confina con il nuovo cantiere di Santa Giulia e con un inceneritore dell’Amsa. Insomma, l’area è isolata, forse per questo motivo le auto sono state dimenticate trasformando il piazzale in una vera e propria discarica abusiva. Da parte sua, la polizia ha svolto le indagini e circoscritto la zona, ma una parte della cancellata, che delimita il piazzale, è stata successivamente divelta. Per il momento, non è stato possibile risalire ai proprietari delle auto. Sconosciuto anche il motivo dei roghi.