È Roland Berger l’advisor industriale per la cessione

da Milano

La società di consulenza tedesca Roland Berger è l’advisor industriale per la cessione di Alitalia e assisterà, in questo ruolo, l’advisor finanziario Citi. Lo ha annunciato ieri Maurizio Prato parlando al Senato. Roland Berger ha una vasta esperienza in campo aeronautico, e negli anni ha assistito le maggiori compagnie europee e mondiali e molti dei più importanti aeroporti. Il fondatore, Roland Berger, fu in prima persona, negli anni Novanta, il consulente per la ristrutturazione di Lufthansa. Recentemente la società è stata advisor della Sea (aeroporti di Milano) per il piano industriale, incarico concluso in giugno, e ha assistito Aeroflot nella gara per la privatizzazione di Alitalia, dalla quale poi la compagnia russa si ritirò (oggi per la Sea mantiene un’assistenza organizzativa ma non strategica). Più che ventennale, anche se non continuativo, il rapporto con Alitalia, avviato ai tempi dell’ad Schisano con progetti tecnici. Per Domenico Cempella Roland Berger studiò il piano di fusione con Klm, per Francesco Mengozzi l’ingresso in SkyTeam e l’alleanza commerciale con Air France. Per Giancarlo Cimoli studiò l’impatto sulla compagnia dei requisiti di sistema e avviò il primo giro d’orizzonte di possibili acquirenti, preliminare alla gara poi indetta dal Tesoro.