Rolling stone Frankie Hi-Nrg in concerto tra rap e video

L'hanno scorso si è esibito sul palco del Teatro Ariston presentando Rivoluzione, il suo disincantato atto d'accusa contro un'Italia. Quest'anno, invece, Frankie Hi-Nrg, 40 anni a luglio, rapper torinese di nascita con vocazione girovaga, sfida Sanremo portando stasera al Rolling Stone di corso XXII Marzo 32 (ore 21.30) il tour con il quale ripercorre i suoi primi 18 di carriera, da Fight da faida, brano contro mafia, camorra e corruzione che a detta di molti ha segnato la nascita del movimento hip hop (quello più colto e non banale) di casa nostra, fino a DePrimoMaggio, l'ultimo album. Paura della concomitanza col Festival? «Nemmeno per sogno. Sanremo non fa più concorrenza perché usa le stesse armi di altri programmi tv e col passare degli anni ha puntato più sullo scandalo e le cadute di gusto che sulla musica. Tuttavia, non tutto il Festival è da buttare e penso in primis agli orchestrali. Grandissimi professionisti pagati, però, e con tutto rispetto, meno di una donna delle pulizie o di una badante». Francesco Di Gesù, questo il suo vero nome, ha in serbo due ore abbondanti a metà strada tra il concerto tradizionale e la video arte.