Rolls-Royce cambia marcia

Dopo l’esordio incerto di lunedì, New York ha ripreso ieri la marcia al rialzo, con l’indice Dow Jones che è ritornato sopra quota 11mila, anche per effetto del calo del greggio, ritornato sotto i 60 dollari. Il rialzo di ieri sembra dimostrare il superamento delle incertezze circa la posizione del nuovo vertice della Fed, in attesa dell’audizione odierna di Bernanke al Congresso Usa. Solo i titoli energetici risentono delle mutate situazioni di mercato, con Chevron in calo dell’1,2% e Transocean (trivellazioni) che perde il 7,6%. Al Nasdaq in ripresa Apple (più 2,5%). Ancora in fase positiva Tokio, con l’indice Nikkei che guadagna intorno al 2%. Ingessate le piazze europee, con Francoforte e Parigi che chiudono poco sopra la pari, mentre a Londra l’indice Ftse perde lo 0,02%. In calo gli automobilistici, con Peugeot e Renault che cedono oltre l’1,2%, Michelin arretra del 5,4%; in controtendenza Rolls-Royce (più 2,7%).