Rom in Centrale, sassate ai carabinieri

Dopo gli scontri nel parco Cassinis, ancora un episodio di violenza per mano di un gruppo di extracomunitari. È avvenuto ieri pomeriggio alla stazione Centrale. Qui una quindicina di rom han cercato di impedire l’arresto di un loro giovane compagno sorpreso a borseggiare un turista iraniano. Gli zingari hanno aggredito a sassate e bottigliate i carabinieri. Immediata la risposta dei cittadini, che hanno raccolto i «proiettili», rispedendoli al mittente. Il piccolo nomade è stato portato in caserma e poi riaffidato ai genitori, mentre un militare è rimasto ferito. Intanto sempre ieri, in mattinata, gli agenti della polizia municipale hanno sgomberato l’accampamento abusivo che sorgeva vicino a via Pompeo Leoni. «Oggi è stata liberata un’altra area occupata da una baraccopoli - ha commentato soddisfatto il vicesindaco, Riccardo De Corato -. Come promesso, con i dovuti tempi, ma inesorabilmente, andremo a ripristinare la legalità sul territorio, mettendo fine a tutte le zone franche».