Il rom killer testimonial Mastella: indagine su Marco Ahmetovic

Proteste dopo che il rom 22ene, condannato in primo grado per aver ucciso quattro ragazzi mentre era alla guida ubriaco, fa l'attore in uno spot. Il Guardasigilli avvia un'indagine

Ascoli Piceno - "La scelta delle misure cautelari compete esclusivamente al giudice, e su di essa non sono possibili interferenze del ministro della Giustizia, e questo a prescindere dai sentimenti personali del Guardasigilli, che prova tristezza e sconcerto di fronte a chi sfrutta le proprie colpe e la morte altrui per acquistare notorietà e denaro". Lo precisa il ministero della Giustizia in una nota, annunciando poi che "nel caso di Marco Ahmetovic, il ministro ha chiesto ai propri uffici di avviare accertamenti specifici sulle modalità del regime detentivo cui è attualmente sottoposto l’Ahmetovic, e sulla compatibilità di tale regime con lo svolgimento delle attività lucrative riportate dalla stampa".

Testimonial Il 22enne condannato in primo grado a sei anni e sei mesi per l'omicidio di quattro ragazzi ad Appignano del Tronto mentre si trovava alla guida ubriaco è protagonista in questi giorni di una campagna di spot pubblicitari. Ahmetovic sta scontando la pena agli arresti domiciliari. "È sconcertante che si lucri sulla morte di quattro ragazzi", commenta Roberto Calderoli (Lega). Maurizio Fistarol (Pd) chiede a Mastella di avviare un’indagine sulla questione. Sul sito di aste E-Bay è stato messo in vendita, per 159 euro, l’orologio della Linearom di cui è testimonial Ahmetovic. È solo il primo di tutta una serie di gadget, accessori e capi di abbigliamento (compresi jeans, occhiali da sole e profumo) ispirati alla figura e alla cultura gitana del ventiduenne, che dovrebbe anche pubblicare un memoriale. La Linearom è promossa dall’agente pubblicitario Alessio Sundas, che ha difeso l’operazione commerciale in una dibattito radiofonico: "È tutta colpa dei giornalisti - ha detto - se Ahmetovic è diventato una star".