«Rom, da Penati schiaffo ai milanesi»

«È la fotografia della sinistra che governa la Provincia, che appoggia i rom e pensa debbano avere più diritti di tutti gli altri». Il giudizio del vicesindaco Riccardo De Corato sulla politica adottata dalla giunta Penati sulla questione rom è senza appello. Non piace al numero due di Palazzo Marino la soluzione al problema rom trovata da Palazzo Isimbardi, con gli appartamenti di via Varanini, a due passi dalla stazione Centrale, messi a disposizione dei senza dimora. Il vicesindaco parla di «sgarbo istituzionale fatto sulla pelle dei milanesi» e rivendica le decisioni prese dal tavolo prefettizio che puntavano ad una sistemazione «fuori Milano» per i rom sfollati da via Capo Rizzuto. Sulle villette abusive scoperte nel Parco Agricolo Sud Milano, De Corato denuncia l’immobilismo di Palazzo Isimbardi e la «troppa confusione» con cui la Provincia ha gestito la situazione, poi assicura: «Abbattiamo le villette della vergogna: entro ottobre saranno in azione le ruspe del genio militare». Dopo l’affare Serravalle, la questione rom è il nuovo terreno di scontro tra Comune e Provincia.