Rom picchiato da connazionali

La polizia municipale ha denunciato a piedi libero due rom romeni per l’aggressione di un connazionale che risiedeva regolarmente nel campo nomadi di Triboniano. Ai due viene contestato anche il reato di resistenza a pubblico ufficiale. Dopo una lite scoppiata per futili motivi in occasione di una festa di battesimo nei pressi di via Novara, è scattata l’aggressione. Mentre la situazione rischiava di degenerare coinvolgendo più persone, è intervenuto il presidio di polizia municipale che tutti i giorni opera con 4 agenti sul posto. Per interrompere la rissa un vigile ha esploso un colpo in aria a scopo preventivo. I due aggressori, spaventati, sono quindi scappati e hanno approfittato del buio per dileguarsi. I due, grazie alla segnalazione dell’aggredito, sono stati rintracciati ieri mattina nell’insediamento abusivo di via Noale.
«La presenza e la professionalità dei vigili - afferma il vicesindaco di Milano Riccardo De Corato - è stata determinante a evitare esiti drammatici. Ma è evidente che nei tre campi regolari serve un presidio della polizia di Stato».