Rom tenta di rapire neonata in casa: presa

Si intrufola in una abitazione
della periferia est di Napoli e tenta di rapire una bimba di 6
mesi: la sedicenne, di origine rumena, viene però sorpresa sul
fatto dalla madre, che la rincorre e si riprende la figlia. Presidiati dalla polizia i campi nomadi

Napoli - Si intrufola in una abitazione della periferia est di Napoli e tenta di rapire una bimba di 6 mesi: la sedicenne, di origine rumena, viene però sorpresa sul fatto dalla madre, che la rincorre e si riprende la figlia. M.D. é stata arrestata dagli agenti del commissariato di Poggioreale, per sequestro di persona e violazione di domicilio. E' accaduto ieri sera, in Via Principe di Napoli, a Ponticelli, dove il fatto ha generato momenti di grande tensione e la furia della gente. La porta di casa inspiegabilmente aperta e il seggiolone improvvisamente vuoto: è questa la scena che si è trovata davanti una donna che, disperata, mamma non si è però lasciata vincere dal panico; la nomade, con la piccola in braccio, era ancora nel palazzo, in fuga: la donna è riuscita a rincorrerla e a riprendersi sua figlia.

Sono stati poi i vicini di casa ad avvertire la polizia: gli agenti, intervenuti sul posto, hanno arrestato la sedicenne, sottraendola alla furia del quartiere. Sul posto sono accorse infatti circa 150 persone, che hanno minacciato ritorsioni contro i nomadi. Le volanti dell'Ufficio di Prevenzione Generale della Questura hanno provveduto, nella notte, a un'assidua vigilanza ai campi nomadi della zona, per scongiurare problemi di ordine pubblico. M.D. si era allontanata da una comunità del Monte di Procida, cui era stata affidata il 26 aprile, per un furto. La sedicenne è ora al Centro di Prima accoglienza di Nisida.