Roma

L’assessore alle Politiche sociali del Comune di Roma Sveva Belviso ieri mattina ha visitato il campo nomadi di Casilino 900 accompagnata dai rappresentanti delle comunità del campo, che hanno illustrato le principali problematicità ed esigenze della popolazione nomade. L’assessore ha concordato con i rappresentanti di Casilino 900 un incontro per venerdì prossimo, alla presenza del sindaco Gianni Alemanno, in vista del trasferimento del campo nomadi. Domani, tra l’altro, scade il termine ultimo per i sindaci e presidenti di municipio nell’individuazione di aree da destinare ai nuovi villaggi attrezzati. Pere tornare al sopralluogo di ieri, «è la dimostrazione dell’impegno dell’amministrazione capitolina - ha sostenuto l’assessore - a trovare una soluzione a una situazione di grave degrado sociale, che coinvolga e responsabilizzi innanzitutto gli stessi abitanti del campo. I rappresentanti delle diverse comunità nomadi hanno espresso la volontà di collaborare con il Comune, consapevoli del fatto che oltre ai diritti ci sono dei doveri che ognuno deve rispettare». L’auspicio di Belviso è che «a questa dichiarazione d’intenti segua una collaborazione concreta con l’amministrazione capitolina per la quale la sicurezza e il rispetto delle regole vanno di pari passo con l’integrazione e l’inclusione sociale».