Roma, 26 milioni per 5000 rom

Campi degradati, illegalità diffusa, evasione scolastica e condizioni di vita lontane dall’essere dignitose. Eppure con i soldi spesi dal Comune di Roma per i suoi 5000 rom il quadro avrebbe dovuto non essere così desolante. Il costo complessivo dei 27 campi autorizzati, e dei 5.227 nomadi che vi abitano, nel 2006 è stato di 26 milioni di euro: 19 dei quali a carico del Campidoglio, sette allo Stato. In pratica sono stati investiti più di 400 euro al mese per ogni rom. Un enorme spreco di risorse finanziarie.