Roma

«Alla base della pacificazione c’è un principio di tolleranza e un comune rifiuto di qualsiasi forma di totalitarismo, di dittatura e di intolleranza. Con queste basi credo sia possibile lavorare insieme per costruire un’Italia migliore da destra e da sinistra». Nel giorno del 65° anniversario dell’eccidio delle Fosse Ardeatine, il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha così parlato nel corso della commemorazione avvenuta sul luogo della strage. Alemanno si è poi recato alla Sinagoga maggiore, dove assieme al presidente della comunità ebraica Riccardo Pacifici, ha deposto una corona di alloro.