Roma, aggressione con sfondo politico al concerto: due feriti

A Villa Ada, al termine del concerto
rock del gruppo "Banda Bassotti", sono arrivate
una ventina di persone con il volto coperto da caschi, armati di bastoni ed hanno cominciato
a aggredire il pubblico lanciando anche alcuni petardi tra la folla

Roma - Due ragazzi feriti e molta paura ieri notte a Villa Ada, a Roma, al termine del concerto rock del gruppo "Banda Bassotti". Secondo quanto raccontato dagli organizzatori, attorno all’una di notte sono arrivate una ventina di persone con il volto coperto da caschi, armati di bastoni ed hanno cominciato a aggredire il pubblico lanciando anche alcuni petardi tra la folla.

Sono stati momenti di tensione tra le decine e decine di persone che assistevano al concerto inserito nella manifestazione "Roma incontra il mondo". Fino all’arrivo dei carabinieri, che hanno faticato non poco per riportare la situazione alla calma. L’episodio avrebbe un'origine politica, infatti gli aggressori avrebbero urlato slogan di destra contro i giovani presenti al concerto, "classificati come comunisti". I due giovani feriti sono due ragazzi romani e per uno dei due è stato necessario il ricovero all’ospedale Sandro Pertini, con una prognosi di 20 giorni a causa di alcune ferite di arma da taglio. L’altro ragazzo invece è stato medicato alla testa per una ferita causata da un oggetto che gli è stato lanciato addosso. Durante i tafferugli sono stati lanciati oggetti anche contro i carabinieri. Un militare è rimasto ferito e due auto dell’Arma hanno riportato danni. I carabinieri hanno identificato alcune persone delle quali si sta cercando di capire quali siano stati i loro movimenti all’interno del concerto.