A Roma «Antigone» tradotta da Cacciari

Al teatro India di Roma va in scena da domani «Antigone» di Sofocle per la regia di Walter Le Moli. Primo spettacolo del progetto condiviso dalla fondazione del Teatro Stabile di Torino, Teatro di Roma e Fondazione Teatro Due, questa «Antigone» si avvale della nuova traduzione di Massimo Cacciari che sottolinea il profondo senso politico della tragedia ed esalta il Coro in quanto rappresentante della polis e vero «motore» della vicenda. Con i protagonisti che perdono in profondità psicologica per acquisire il ruolo di funzioni tragiche.