Roma, arriva Toni Cicinho invece prepara le valigie

La Roma celebra l’anno nuovo con l’arrivo di Luca Toni. Ma nel salutare l’ex bomber il presidente del Bayern Monaco Uli Hoeness, vecchia gloria del calcio che fu, sembra recitare la poesia di Natale. «Spero che Toni possa disputare un girone di ritorno super con la Roma - ha dichiarato ieri alla stampa tedesca - che segni molti gol, che possa andare ai Mondiali e che firmi un buon contratto». Nient’altro?. Si sa, Toni non è in un buon momento della sua carriera: vede poco la porta, sbraita, si rammarica nelle fredde tribune tedesche. Il bomber triste non rientra nel progetto di Louis van Gaal, ma in quello di Totti e Ranieri. Però nella capitale lo scetticismo dilaga, eccome se dilaga.
Ma se Toni non vede l’ora di arrivare alla Roma, Cicinho spera di lasciarla presto. Questa volta la sua voglia di andare via dalla Roma Cicinho l’ha confidata a Globoesporte. «Ho già chiarito qual è la mia volontà e ho detto che volevo tornare in Brasile». Una squadra su tutte quella in cui vuole giocare Cicinho. «Il San Paolo che però non è in condizione di comprarmi. Ho pensato di rescindere il mio contratto. Non pagherei nulla e non pagherebbero neppure loro, ma finora non è andata. Siamo in attesa, vedremo cosa succederà tra qualche giorno» le parole del giocatore. Pagato undici milioni di euro difficilmente la Roma lo manderà via senza cercare di fare cassa.
Intanto a Trigoria si rivedono i sudamericani, con qualche giorno di ritardo rispetto al resto del gruppo come concordato con la società giallorossa per via degli spostamenti transoceanici. Dopo una prima parte della seduta mattutina svolta in palestra, la squadra è scesa in campo sotto il grigio cielo di Trigoria. Questa la situazione in vista di Cagliari-Roma del 6 gennaio (ore 15). Indisponibile Tonetto, in dubbio Doni (problema muscolare), Mexes (distorsione al ginocchio) e Okaka. Questa, per ora, la probabile formazione (4-2-3-1): Julio Sergio; Cassetti, Juan, Burdisso, Riise; De Rossi, Pizarro; Taddei, Perrotta, Vucinic; Totti.