A Roma calciatori e cestisti in campo per sostenere fondo alimentazione

Il 14 dicembre al Palalottomatica si potranno ammirare Francesco Totti e Daniele De Rossi che tirano a canestro, Angelo Gigli, Alessandro Tonolli e Nando Gentile fare gol per una buona causa: combattere la fame nel mondo e aiutare il World Food Program. L'iniziativa presentata in Campidoglio

Si potranno ammirare Francesco Totti e Daniele De Rossi che tirano a canestro. Angelo Gigli, Alessandro Tonolli e Nando Gentile a fare gol per una buona causa: combattere la fame nel mondo per sostenere il programma Alimentare Mondiale (Wfp) promosso dall'agenzia Onu primo fornitore al mondo di pasti scolastici nei Paesi in via di sviluppo.
Questo l'obiettivo dell'iniziativa «Roma scende in campo» promossa oggi in Campidoglio alla presenza del sindaco di Roma Gianni Alemanno, del delegato allo Sport Sandro Cochi, di Claudio Toti rappresentante della Lottomatica Virtus Roma di basket, Claudio Ranieri allenatore della As Roma, Mirko Vucinic, attaccante dei giallorossi, Angelo Gigli e Alessandro Tonolli, giocatori della Lottomatica Virtus Roma. Presenti anche il direttore sportivo Igli Tare e il team manager Manzini in rappresentanza della Lazio.
L'iniziativa prenderà il via in occasione del derby del 6 dicembre allo stadio Olimpico. In questa occasione la Lazio e la Roma si uniranno per questa nobile causa mettendo all'asta su ebay, dal 7 al 13 dicembre le magliette del derby attraverso il sito www.romascendeincampo.it. Si proseguirà poi lunedì 14 dicembre alle ore 20 al Palalottomatica dove la Roma Calcio e la Lottomatica Virtus Roma scenderanno sul parquet per un insolito derby tra calciatori e cestisti. Una partita in due tempi da 25 minuti ciascuno formata da due squadre miste. Nel primo tempo si giocherà a basket, nel secondo a calcio, ma con una particolarità. Nelle rispettive squadre saranno solo i calciatori a poter fare canestro e solo i cestisti a poter tirare in porta. Durante l'evento al quale parteciperà anche Max Giusti come ospite, anche il pubblico sarà protagonista.
I presenti infatti potranno essere sorteggiati per scendere in campo e giocare insieme ai propri idoli calciando un rigore o provando l'emozione di tirare a canestro. Il costo del biglietto sarà di 5 euro sufficiente a garantire un pasto a 25 bambini. Sarà possibile prenotare l'ingresso cliccando sul sito www.listicket.it, chiamando il call center al numero 892.982 o presso tutti i rivenditori autorizzati Lottomatica, sarà inoltre possibile acquistare i biglietti presso i botteghini del Palalottomatica il 14 dicembre stesso a partire dalle 15.30.
«Spero di fare l'allenatore, faremo schemi adatti. Sarà simpatico vederli giocare a basket, ho già fatto montare un canestro a Trigoria per farli allenare», ha scherzato Ranieri. «Saremo pronti. Poi giochiamo in casa, vogliamo fare bella figura», la risposta di Tonolli. Successivamente é stato proiettato un video sulla fame nel mondo del WFP. Simpatico anche il commento di Gigli: «Porto 50 di piede e francamente a calcio sono un disastro». Vucinic, invece, si ricorda dei suoi trascorsi cestistici: «Da bambino in Jugoslavia giocavo sempre a basket e mi divertivo molto. Me la cavo, ma l'importante è che venga tanta gente. Il migliore di noi con le mani? Credo Doni, poi lui arriva al canestro...».