Roma capitale: in arrivo i fondi per lo svincolo dall’Olimpica

Approvato il Dpf, l’Aula Giulio Cesare si appresta a discutere, probabilmente entro la prossima settimana, la delibera su Roma Capitale. Il documento definisce i progetti che potranno essere realizzati attraverso l’utilizzo dei fondi che lo Stato ha destinato a Roma. Si tratta di 595 milioni destinati a diversi progetti, spalmati dal 2007 al 2009.
Quel denaro «verrà impiegato prevalentemente per il potenziamento delle infrastrutture», spiega il presidente dell’Aula, Mirko Coratti. Fra i grandi progetti in programma figura infatti il prolungamento della linea B1 fino a Casal Monastero (134 milioni), ma anche il Palazzo dei congressi all’Eur (60 milioni) e il Palasport di Tor Vergata (135 milioni). La sinistra radicale, però, è pronta a chiedere anche altro. «Vorremmo recuperare alcune aree archeologiche, come il Parco di Centocelle e villa Gordiani, dove si è scoperto l’esistenza di una necropoli e di una strada romana», dice Adriana Spera, capogruppo del Prc. Se su questo, l’accordo fra tutta la maggioranza sembra essere raggiunto, è ancora in atto la discussione per l’erogazione dei fondi da destinare alla stazione Tiburtina. Spera puntualizza che «non si capisce perché la riqualificazione della stazione debba essere fatta con soldi del Comune, quando esisteva un accordo, secondo il quale avrebbero dovuto essere le Ferrovie, in cambio degli oneri concessori, a sistemare l’area». Ma questo punto di vista difficilmente verrà accolto dalla restante parte della maggioranza. Nell’elenco dei progetti da realizzare, che è in mano ai consiglieri che compongono la commissione Roma Capitale, vi è infatti la ristrutturazione del piazzale Ovest della stazione Tiburtina, per il quale si spenderanno 16 milioni dei fondi di Roma capitale, più altri 15 milioni di residuo. Capitolo a parte è riservato alla Scuola Giardinieri. La struttura, situata alla Porta di San Sebastiano, dovrebbe essere liberata per lasciare il posto all’istituto costruito lì a fianco, ora non più sufficiente per ospitare tutti i bambini. La sinistra radicale chiederà di lasciare lì la Scuola Giardinieri. Soluzione possibile solo se si troverà il denaro necessario per la costruzione di un nuovo edificio scolastico, di cui potranno usufruire i ragazzi che ora sono «ospitati» dalla Scuola Giardinieri.
Il presidente del consiglio comunale proporrà di destinare 8 milioni di euro dei fondi per Roma capitale alla sicurezza. In particolare, precisa Coratti, le risorse saranno messe a disposizione «dell’installazione di sistemi di video sorveglianza nelle piazze e sulle strade meno sicure». Fra le richieste dell’opposizione, verrà finanziato lo svincolo dall’Olimpica a Prati Fiscali. «I cittadini oggi dall’Olimpica non hanno un accesso diretto a Prati Fiscali, ma devono immettersi sulla Salaria, dove in pochi metri si crea tutti i giorni un ingorgo enorme - puntualizza Marco Marsilio, capogruppo di An -. Quando quel progetto verrà approvato in molti tireranno un sospiro di sollievo». «La delibera su Roma Capitale è ancora al vaglio della commissione competente, ma dovrebbe essere approvata dal consiglio comunale entro fine mese», puntualizza il capogruppo della Rosa del Pugno, Gianluca Quadrana, membro della commissione. Una volta ottenuto il via libera dall’Aula, tutti i progetti passeranno al vaglio del ministero delle Infrastrutture e di Palazzo Chigi, che, dopo essersi riuniti attorno a un tavolo, dovranno dare l’ok definitivo.