A Roma il Consorzio universitario per la ricerca in campo oncologico

Avrà sede a Roma il Consorzio interuniversitario internazionale per lo sviluppo dell’Oncologia (Ciiso) istituito in collaborazione con l’ateneo di Plovdiv (Bulgaria): l’annuncio è stato dato nei giorni scorsi durante un incontro al quale hanno preso parte il presidente e il vicepresidente della commissione Sanità del Senato Ignazio Marino e Cesare Cursi, il presidente della commissione d’inchiesta sul Servizio sanitario nazionale Antonio Tomassini e una delegazione del Consorzio stesso. Tra i promotori dell’iniziativa il professor Stefano Iacobelli (Università di Chieti), il professor Corrado Ficorella (Università dell’Aquila), il professor Vassil Anastasov, vicerettore dell’Università di Plovdiv e il dottor Konstantin Zissov, direttore dell’ospedale universitario St. George di Plovdiv. La nuova realtà scientifica ha l’obiettivo di coordinare le attività di studio e applicative nel campo dell’Oncologia tra il Cinbo, la facoltà di Medicina di Plovdiv, l’ospedale universitario bulgaro e altri enti di ricerca pubblici e privati e, nel contempo, di promuovere la realizzazione di laboratori in campo oncologico. «È importante - ha spiegato Cursi - che questa realtà scientifica sia stata costituita per rafforzare i rapporti di collaborazione tra le nostre università e quella bulgara di Plovdiv, perché quello dell’oncologia è un settore che richiede continui approfondimenti e ricerche per indirizzare la lotta alle patologie tumorali che colpiscono ancora un numero molto elevato di persone». A gennaio si terrà un incontro ad hoc in Bulgaria.