Roma, fiamme in albergo un ferito grave

Le fiamme sono divampate questa mattina presto nell'albergo San Giusto, che ospitava 123 persone. Sette i feriti, ma solo uno è grave

Roma - Trentanove dei 123 ospiti dell'albergo romano San Giusto, dato alle fiamme nelle prime ore della mattina, sono state trasportate in ospedale. Ma per il momento il bilancio accertato è di sette feriti, e soltanto uno sarebbe grave. L'incendio è divampato questa mattina verso le 6.30 nella stanza 16 dell'hotel di via Livorno, pare in seguito ad un cortocircuito. Le fiamme sono state domate in pochi minuti. Ma il panico ha avuto la meglio sulle persone che alloggiavano nell'hotel. Tre ospiti si sono gettati dalle finestre.

Grave un ragazzino coreano Tra i 5 feriti trasportati all’ospedale Sandro Pertini ci sarebbe un 14enne coreano in codice rosso, che si sarebbe fratturato tre vertebre dopo essersi lanciato dal primo piano per fuggire alle fiamme. Dall'ospedale fanno sapere che dovrà essere sottoposto a un intervento chirurgico per ridurre la frattura alla colonna vertebrale. Mentre si calava da un tubo esterno al palazzo, invece, si è rotto una gamba un agente di polizia che alloggiava nell’albergo. Tra i soccorsi anche una mamma con i suoi due bambini. Gli altri 32 feriti, tutti codici verdi, sono dislocati tra il San Camillo, San Filippo Neri, il policlinico gemelli e Tor Vergata.

I soccorsi Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco con numerosi mezzi, il 118, polizia e carabinieri. Chiuse le strade adiacenti via Livorno dai vigili urbani e dalle forze dell’ordine per evitare intralci ai mezzi di soccorso. Sul posto anche la polaria di Fiumicino e la polfer.

La denuncia degli ospiti: "Non è scattato l'allarme" L'allarme antincendio non ha funzionato. E' questa la denuncia di Matteo, un turista di Cremona che alloggiava all'hotel San Giusto al momento in cui sono salite le fiamme: "Ero nella stanza 3 al primo piano tra le 6,30 e le 7 io e la ragazza con cui sono in stanza ci siamo svegliati sentendo la gente che gridava 'Al fuoco'. Siamo usciti dalla stanza e abbiamo visto del fumo e ci siamo immediatamente accorti che il sistema antincendio non ha funzionato, non è scattato nessun allarme".