Roma a Firenze senza Totti. Lazio-Cagliari con Makinwa

Primo dei quattro turni infrasettimanali di campionato, gustoso anticipo del turno galattico di Champions League (Roma a Manchester, Lazio in casa col il Real Madrid). Si gioca alle 20,30. I giallorossi vanno a Firenze (match clou) senza Totti e Perrotta, i biancazzurri sfidano, invece, il Cagliari all’Olimpico senza Siviglia (frattura alla mano) ma con l’imperativo di risollevarsi (leggi vittoria) in vista del supermatch di mercoledì sera.
Partiamo dalla Roma, Spalletti è sereno, il tasso tecnico della squadra permette di rinunciare a qualche titolare- anche se si chiama Totti- senza subire eccessivi contraccolpi. «Totti ha un problema ai flessori e Perrotta ha una grastoenterite - annuncia il mister -. Abbiamo allestito una squadra di 22 elementi che potessero sostituirsi tra loro al momento giusto. Il momento è arrivato subito ma sono cose che possono succedere. Se si è forti non si è dipendenti da nessuno. Siamo tranquilli». Per il resto Pizarro ha ancora qualche problema e Panucci si è fermato per un dolore alla schiena. Spalletti dovrebbe affidare il ruolo di Perrotta a uno tra Giuly e Aquilani, con il francese favorito per la sua «capacità di andare in profondità».
La Lazio, invece, contro il Cagliari fa riposare l’infortunato Siviglia oltre a Rocchi. In attacco, al fianco di Pandev, c’è il ritrovato Makinwa. Inquietante l’andazzo delle ultime 12 giornate di campionato tra vecchia e nuova stagione: una vittoria, sette pareggi e quattro sconfitte.