Roma In Italia ma già espulso: in manette giovane egiziano

Era in Italia, nonostante fosse già stato espulso. Così l’altro giorno a Roma, quando gli agenti l’hanno fermato, per un giovane egiziano sono scattate le manette. Gli uomini della polizia di Stato della questura stavano effettuando gli abituali servizi di controllo del territorio, quando, nella zona di San Giovanni, hanno fermato per accertamenti un cittadino straniero. Successivamente è stato identificato come un egiziano di 22 anni; poi, dagli elementi acquisiti presso l’Ufficio immigrazione, l’uomo è risultato essere inottemperante al decreto di espulsione emesso. Eppure continuava a girare indisturbato per la capitale. Pertanto, al termine degli opportuni adempimenti è stato tratto in arresto, come prevede la legge, dopo l’introduzione del reato di clandestinità. Il reato è entrato in vigore con il decreto sicurezza: da agosto sono stati denunciati oltre dodicimila immigrati irregolari.