Roma, l’atto di accusa di Berlusconi

«Roma è precipitata nel degrado, è diventata la capitale della droga». E dell’emergenza casa, degli scippi, delle stangate. E chi più ne ha più ne metta. L’analisi arriva da Silvio Berlusconi, il presidente di Forza Italia, che ieri sera ha trasformato il suo intervento telefonico al residence Ripetta, dove era in corso la presentazione della nuova Consulta azzurra, in una requisitoria contro l’amministrazione Veltroni. «Nel 2001 Roma avrà un sindaco azzurro, ma la sinistra non ci lascerà una città delle meraviglie». Presidente della Consulta azzurra è stato nominato Pasquale Calzetta, capogruppo al XII municipio.
A PAGINA 47