Roma-Lido: si fermano quattro treni Pesanti disagi per migliaia di utenti

Proprio nel primo pomeriggio di targhe alterne e di blocco parziale della circolazione il trasporto pubblico ha giocato un brutto scherzo ai romani costretti a servirsi della metropolitana sulla prosecuzione delle linea B fino a Ostia. A partire dalle 14 di ieri, infatti, si sono verificati pesanti disagi per gli utenti con affollamenti e lunghe attese alle stazioni. Il motivo? Lo ha spiegato «Metropolitana di Roma Spa» con un comunicato: «Il servizio della ferrovia regionale Roma-Lido è rallentato a causa del guasto di quattro treni. I rotabili sono attualmente presso la Direzione officine della società, dove i tecnici stanno lavorando per un rapido ripristino. Metropolitana di Roma si scusa per gli inevitabili disagi arrecati alla clientela». Un paio di ore dopo «a partire dalle 16 il servizio è stato parzialmente ripristinato, con il rientro in linea di due treni riparati».
Di fronte a un disservizio del genere, perfino esponenti del centrosinistra hanno protestato. «Continuano i disagi per gli utenti della Roma-Lido, corse soppresse, ritardi cronici e treni ormai obsoleti», ha detto il capogruppo dei Verdi alla Provincia Gianluca Cavino, secondo il quale «la ferrovia Roma-Lido rappresenta il fulcro della mobilità per tutto il quadrante sud-ovest della città di Roma. Si stima che siano 90.000 gli utenti che quotidianamente utilizzano la tratta per recarsi al centro della città, e attualmente rappresenta l’unica soluzione alternativa al mezzo privato. Sono già intervenuto mesi fa sulla questione, inviando una nota urgente agli organi competenti, e avevo ricevuto rassicurazioni circa il superamento dei disagi ai quali i pendolari sono quotidianamente sottoposti». Si è visto ieri.