Roma È morto Marcelletti il cardiochirurgo che curava i bambini

È morto ieri a Roma all’ospedale San Carlo di Nancy il medico Carlo Marcelletti. Il chirurgo era nato a Moie, (An) il 19 luglio del 1944. Ieri sera Marcelletti avrebbe avvertito un malore e sarebbe stato ricoverato in ospedale. Dopo la laurea si era perfezionato in cardiochirurgia in Inghilterra e negli Stati Uniti. Rientrato in Italia, nel 1982 è diventato uno dei migliori chirurghi di cardiologia pediatrica. Ha effettuato in Italia il primo trapianto di cuore su un bambino e tentato la terapia chirurgica di malformazioni congenite. Nella sua lunga carriera ha visitato più di 25.000 bambini e ne ha operati più di 10.000. Il 6 maggio dello scorso anno il dottor Marcelletti finì agli arresti domiciliari con le accuse di truffa aggravata ai danni dello Stato, peculato e concussione. Altra accusa nei confronti del cardiochirurgo è il possesso di presunto materiale pedopornografico. Il 7 novembre del 2008 il Tribunale del Riesame ha accolto l’istanza degli avvocati difensori revocando la misura cautelare autorizzando l’immediata ripresa della sua attività di medico e cardiochirurgo. Il 20 novembre del 2008 il professor Marcelletti rassegnò le sue dimissioni lasciando definitivamente l’Ospedale Civico di Palermo.