Roma, il municipio aiuta a occupare le case

Nella capitale i disobbedienti occupano le case e ne ottengono il cambio di destinazione d’uso (da ufficio ad abitazione). Poi le piazzano in base alle loro liste di merito. A svolgere il ruolo di collocatore è «Action», la struttura creata da Nunzio D’Erme, esponente no global sovente al centro di roventi polemiche ma mai allontanato dal sindaco Veltroni. E a Bologna sono molte le contraddizioni nella campagna per la legalità di Cofferati. A cominciare dalle dichiarazioni di appena un anno fa quando parlava di «politica dell’accoglienza».