Roma-Napoli: in pizzeria il derby del Sud

«Vecchio ulivo» e «Amalfi» incarnano due filosofie della margherita

Una sfida Tutta Tonda: Il Vecchio Ulivo di Dario Buccioni a Primavalle, ristorante griglieria e pizzeria alla romana. Dall’altra parte del ring (termine appropriato visto che Dario e i figli Davide e Massimo sono ex campioni di pugilato), un pezzo di Napoli nella pizzeria Amalfi, nei quartieri «alti» come i crostoni della pizza napoletana. Alda e Giancarlo sono i due proprietari di Amalfi. Deliziose la pizza Sorrentina, con provola affumicata e speck, e la Amalfi, metà margherita e pachino, metà calzone con prosciutto e funghi. La mozzarella di bufala la fa da padrona un po’ ovunque, dagli antipasti fritti alle bruschette. La buona lievitazione è la cartina di tornasole che fa la differenza con altre pizze napoletane, spesso gommose e pesanti. Amalfi ha due sedi, in zona Prati e nel centro storico. In questo modo ha risolto il problema dell’eccessivo affollamento di quando c’era solo la casa madre.
Al Vecchio Ulivo «devi imparà che nella vita tutto ha un prezzo/ se te agiti la situazione non è che cambia, che tanto sarà sempre un grande Magna-Magna». Dario ha fatto del suo locale un punto di riferimento per gli innamorati di Roma e delle sue atmosfere popolari. L’indole artistica lo rende un poeta temerario, si diverte a comporre qualche verso che lascia sui tavoli degli amici. Con un passato di esperto «macellaro», cura meticolosamente la scelta delle carni, alternando bistecche alla brace alle pizze corpose. Un’eccezione alla regola per gli integralisti pizzisti che mangiano solo nelle pizzerie specializzate. La qualità è ottima e l’arredamento è suggestivo: un ulivo gigantesco all’entrata e pareti tappezzate di ricordi pugilistici. Il tutto aromatizzato dal forno a legna sempre in combattimento. Le pizze alla romana sono quelle classiche, senza stravaganze, ma la pizza Dario segue l’ispirazione del momento.
Davvero impossibile scegliere. Alta o bassa, romana o napoletana, semplice o fantasiosa. Forse si potrebbe decidere in base al tipo di locale o al quartiere, ma come paragonare la poesia familiare di una vecchia borgata romana alla bellezza eterna del centro? Unica soluzione possibile, per evitare sensi di colpa, è provare entrambe cambiando d’abito.
Il Vecchio Ulivo, via Valle dei Fontanili, 15; tel. 06 6142908
Amalfi viale Angelico, 64; tel. 063722003. Via dei Gracchi, 12; tel. 0639733165