Roma-Napoli a porte chiuse: si temono nuovi incidenti

Tre incontri oggi per gli ottavi di coppa Italia. Prime a scendere in campo all’Olimpico Roma e Napoli che ripartono dal 3-0 dei giallorossi al San Paolo. Fu una partita caratterizzata da pesanti incidenti fuori dallo stadio, auto incendiate, motorini danneggiati, forze dell’ordine severamente impegnate, tanto che il prefetto capitolino ha ordinato che si giochi a porte chiuse, decisione ribadita dal Tar. «È la morte del calcio», ha detto ieri Reja, tecnico partenopeo. Esternamente l’Olimpico sarà presidiato da agenti e carabinieri, per evitare altri guai. In campo le riserve delle riserve. Alle 17.30 Udinese-Atalanta, all’andata successo atalantino per 1-0. Anche al Friuli formazioni in deficit di big. Cosmi non può contare su Iaquinta, Obodo e Muntari, infortunati, oltre a De Sanctis. In serata Samp-Cagliari, andata 1-1. Novellino chiede rinforzi, Sonetti ha la testa all’Inter. Chi passa il turno a Udine e Genova s’incontra nei quarti.