«Roma non catturerà i passeggeri di Malpensa»

Centocinquanta voli in meno ogni giorno. Sono le minacciose anticipazioni del piano per ridimensionare Malpensa che allarmano ulteriormente la Lombardia. Il governatore Roberto Formigoni prevede una forte penalizzazione per Alitalia: «I voli erano sempre pieni e di certo questa gente non andrà a Roma. Ma non per ripicca, perché è scomodo! Così i lombardi dovranno andare a Londra, Parigi, Francoforte». Formigoni chiede a Alitalia di pronunciarsi ufficialmente prima possibile, già al cda del 7 settembre: «Basta con i giochetti, ci dicano quali sono le 150 rotte e a partire da quando non ci saranno più. Vedremo chi potrà sostituire Alitalia e se sarà possibile costituire una società mista. Due grossi investitori ci hanno già garantito la propria disponibilità». E intanto l’assessore leghista Davide Boni propone il boicottaggio: «I lombardi non volino più con Alitalia».