La Roma-Pantano bloccata

La ferrovia urbana Roma-Grotte Celoni-Pantano è ormai da tempo sull’orlo del collasso. Non passa giorno senza che si verifichino disservizi di ogni genere, causati soprattutto dalla carenza di personale, da guasti tecnici oppure da lavori in corso. Quella di ieri, per gli sfortunati utenti della linea ferroviaria, è stata un’altra giornata da dimenticare. A questo proposito, la Società Met.Ro., che gestisce il servizio, ha diffuso un comunicato per precisare che si è verificato un «guasto sulla linea elettrica che, sin dalle prime ore della mattinata (di ieri, ndr), sta creando forti disagi all’utenza nella tratta Grotte Celoni-Laziali». La Met. Ro., nello «scusarsi con la clientela, rende noto che sono in corso accertamenti in relazione all’accaduto». «Purtroppo, per la gravità del guasto, la percorrenza è possibile tuttora solo fino alla stazione di Torrenova e da questa sino a Roma Laziali - hanno spiegato ancora i responsabili della società di trasporto pubblico -. Squadre specializzate sono al lavoro per ripristinare una situazione di normalità ma, a detta dei tecnici, i lavori potrebbero proseguire per l’intera nottata. In previsione di ulteriori, possibili, disagi e con la volontà di circoscriverli, la Società Met.Ro. comunica che ha attivato preventivamente le procedure per l’intensificazione del servizio sostitutivo di navette».
Da diversi mesi («Il Giornale» se ne è occupato a più riprese e le notizie sono state confermate ufficialmente dalla stessa società di trasporto) la linea ferroviaria urbana subisce continue sospensioni del servizio perchè mancano i capistazione. Nessuno ha pensato di bandire, per tempo, i concorsi necessari a coprire i vuoti lasciati dal personale andato in pensione e l’unica soluzione resta quella di bloccare la linea per motivi di sicurezza.