Roma-Pantano: ci si mette anche il camion

Non c’è pace per la ferrovia Roma-Pantano, alle cui vicissitudini l’altro ieri abbiamo dedicato una pagina. Ieri un nuovo disservizio: dalle ore 15 la linea ferroviaria è stata interrotta nel tratto compreso tra le stazioni di Centocelle e Pantano, in entrambi i sensi di marcia, dopo che un camion, nell’attraversare i binari all’altezza di viale Palmiro Togliatti, aveva tranciato un cavo della linea elettrica. Tra le 15,25 e le 15,40 ha subito un’interruzione anche l’intero percorso della linea ferroviaria. È stato, però, ripristinato il servizio tra il capolinea di Laziali e Centocelle. A seguito dell’interruzione l’Atac ha suggerito di utilizzare le linee di bus 105 e 106 lungo il percorso da Centocelle a Pantano. Forti rallentamenti si sono registrati per le linee bus 451 e 554. E intanto sul progetto di chiusura del tratto Giardinetti-Pantano della ferrovia dal prossimo 29 giugno per tre anni è intervenuto Fabio Desideri, coordinatore regionale della Rosa per l’Italia e vicepresidente della commissione Urbanistica della Pisana: «È urgente un Consiglio regionale straordinario sul presente e sul futuro della strada ferrata, arteria fondamentale per la città», ha detto Desideri, che ha ricordato come «la tratta rinnovata fra Giardinetti e Pantano è costata 135 milioni di euro ed è stata inaugurata in pompa magna dal sindaco il 1° marzo del 2006, appena due anni fa».