Roma-Pantano, passeggeri appiedati

Nuovi disagi sulla Roma-Pantano. Il trenino è rimasto fermo ieri dalle 11 alle 16. Ufficialmente, come recita il comunicato stampa di Met. Ro., per «verifiche tecniche sui binari». In realtà, per la mancanza di capistazione nel turno di servizio. Si sono rifiutati di fare l’ennesimo straordinario dopo tre mesi di fuoco. Sono solo in nove, infatti, dopo il pensionamento di tre colleghi negli ultimi mesi, a dover coprire i turni di tutta la giornata. Costretti, dunque, a turni doppi e tripli per far funzionare la linea.
Ma la carenza di personale sulla tratta non riguarda solamente i capistazione. «Anche noi macchinisti siamo sotto organico di almeno 15 unità», hanno spiegato alla stazione di Centocelle. «Quella della Roma-Pantano è una lunga storia di malfunzionamenti», ha commentato il senatore di Forza Italia Cosimo Ventucci che ha preannunciato l’intenzione di presentare un’interrogazione al ministero degli Interni sul modo in cui vengono gestite le aziende di trasporto pubblico della capitale.