La Roma pesca il Chelsea Ma Spalletti è soddisfatto

Sono Chelsea, Bordeaux e Cluj i tre avversari della Roma nella fase a gironi della Champions League che inizieranno il prossimo 16 settembre. Avversari tutto sommato alla portata della squadra di Spalletti, a parte naturalmente gli Abramovich-boys. Ma i giallorossi possono tranquillamente ambire al secondo posto nel girone, che garantirebbe la qualificazione agli ottavi. E la corsa sembra essere sui Girondins francesi, che hanno qualche analogia con la Roma: una ricca colonia sudamericana, un giovane allenatore come Laurent Blanc che ha dato alla squadra un bel gioco e un secondo posto in classifica lo scorso campionato. «Mi sembra un bel girone, sicuramente interessante. Abbiamo fatto vedere una buona mano nel sorteggio. Siamo soddisfatti», la sintesi dello Spalletti-pensiero. Che sa bene di dover puntare al secondo posto nel girone: «Squadre come il Chelsea, che hanno a disposizione certi campioni - ha spiegato a Rai Sport - hanno qualcosa in più ma noi dobbiamo portarci dietro il lavoro e l’applicazione di questi anni quando abbiamo ottenuto risultati che ci hanno dato soddisfazioni». Un ruolo importante nel sorteggio di Monaco lo ha avuto Bruno Conti che, come ambasciatore della città che ospiterà la finale della prossima Champions, ha avuto il ruolo di «pescare» dalle urne i gironi a cui andavano abbinate le varie squadre. «Il mio sogno per questa stagione è quello di giocare da dirigente la finale di Champions a Roma. Da giocatore ci sono riuscito, anche se è andata male, adesso voglio farcela da dietro le quinte, magari con un esito diverso da quello di 24 anni fa contro il Liverpool».