La Roma pronta a cedere Ferrari alla Juve di Ranieri

Dirittura d’arrivo per la campagna acquisti di riparazione. Si chiude fra tre giorni e Roma e Lazio sono attese al «botto» finale, anche se quelli di Formello l’exploit l’hanno già fatto acquistando Rolando Bianchi e i giallorossi non sembrano avere intenzione di spendere adesso cifre che, a giugno, potrebbero essere radicalmente abbassate. Via dunque alle operazioni in uscita, con la Roma pronta a sdoganare Mauro Esposito, che sogna a occhi aperti di ritornare nella sua Napoli. Lo scambio si può fare, «Ciccio» da quando è a Trigoria non è che abbia affascinato la platea e un’operazione con i partenopei (che metterebbero sull'altro piatto della bilancia uno fra Calaiò e Sosa) potrebbe «fruttare» tanto ai campani quanto ai romanisti. Ovvio, serve il beneplacito del Cagliari, che è comproprietario del cartellino dell’esterno di fascia di Torre del Greco, ma il club di Cellino può tranquillamente essere accontentato con Samuele Dalla Bona, centrocampista che non trova spazio nell’undici allenato da Edy Reja, o con la mezzala De Zerbi. Sul piede di partenza pare essere anche Matteo Ferrari, mai troppo amato nella capitale, stopper che intriga il testaccino Claudio Ranieri. «Non mi meraviglia il fatto che la società torinese sia interessata a Matteo, ma al momento la priorità è quella di rinnovare con la Roma» ha commentato il suo procuratore, Gianni Corci, veloce anche a sottolineare che nessuno gli ha comunicato che «Matteo è sul mercato». Nel frattempo hanno lasciato il «Fulvio Bernardini» il mediano Barusso, destinazione Galatasaray, e l’incompreso Kuffour, che indosserà la casacca dell’Ajax: con la partenza immediata di quest’ultimo la famiglia Sensi risparmierà circa un milione e trecentomila euro d’ingaggio relativo agli ultimi sei mesi di contratto.
Sull’altra sponda del Tevere le indiscrezioni dei bene informati avvicinano Aurelien Collin, difensore centrale del Gretta, al club di Lotito. L’agente del difensore transalpino (che lo scorso anno s'era già messo in luce con l’Amiens, squadra della Ligue 1) avrebbe avuto già contatti con la dirigenza laziale, che appare in vantaggio nella corsa al tesserino del giocatore, cui sono interessati anche Sheffield United e Coventry. Sostituirà il partente Stendardo, passato in prestito alla Juventus. Fra le ipotesi d’entrata, quella dell’arrivo di Diego Colotto, centrale dell’Atlata Guadalajara, club messicano. Colotto piace a Rossi così come Andrea Barzagli, difensore del Palermo. Chiusura di sipario su Stefan Radu, ventiduenne centrale di difesa della Dinamo Bucarest che sbarcherà a Fiumicino con la formula del prestito prima e del diritto di riscatto a favore dei biancocelesti poi.