Roma riscopre il doppio e Nadal batte Federer

da Roma

Il doppio al Foro Italico è ritornato di moda. Ieri, sul campo intitolato a Nicola Pietrangeli, per l’incontro tra Federer-Wavrinka e Nadal-Moya, non c’era più un posto neppure in piedi. Il primo turno tra campioni di quel calibro si giustifica solo perché Federer e Nadal, non giocando il doppio, sono fuori classifica. La bellissima sfida è stata vinta dai due spagnoli: 6-4, 7-6. Il pubblico riscoprendo il doppio è impazzito. Pietrangeli ha asserito che, se Federer e Nadal decidessero di giocare in coppia batterebbero i migliori specialisti del mondo, facendo sempre il tutto esaurito. Sarebbe un impegno senza grandi sforzi perché si giocano soltanto due set, eventualmente un tie break decisivo. Da anni si auspicava un ritorno dei grandi al doppio: ora che l’Atp ha ridotto i tabelloni e le teste di serie si trovano un turno avanti, sia Federer che Nadal hanno scelto di giocarlo per allenarsi. È ciò che faceva anni fa, divertendosi, John McEnroe. Il doppio è molto utile per raffinare il proprio tennis, per alternare il gioco solido da fondo a quello di rete. Il primo passo per il rilancio è stato fatto, speriamo che sia un passo decisivo.