La Roma rovina la festa scudetto dell'Inter Perrotta, Totti, Cassetti segnano il 1-3 

I nerazzurri creano, ma non concludono. I giallorossi, più cinici, approfittano delle poche distrazioni avversarie. Festa scudetto rimandata. Il Milan dilaga ad Ascoli e blinda il quarto posto. La Lazio fermata dal Chievo. In coda vince la Reggina

Milano - Festa rovinata. A San Siro la Roma fa arrotolare le bandiere nerazzurre con lo scudetto numero 15 stampato in bella vista. Anche se lo spumante resterà in ghiaccio ancora per pochi giorni. Ma fino al 44' del secondo tempo i nerazzurri di Mancini sembrano poter chiudere il campionato con sei giornate di anticipo. Spalletti e i suoi mettono giù una partita gagliarda. Rischi ed emozioni per tutto il primo tempo, chiuso dalla rete di Perrotta, servito a due passi dalla porta da Chivu. Nella ripresa l'Inter pareggia su rigore (molto generoso) con Materazzi. Poi sbaglia qualche palla di troppo e Totti non perdona. A un minuto dal termine, su punizione, complice la deviaizone di Figo, castiga Julio Cesar, l'Inter e il popolo nerazzurro tutto. Nel recupero il gol di Cassetti, con i difensori interisti immobili, arrontonda il passivo.

Nel segno del Milan il resto del 32esimo turno, recupero della 22esima giornata saltata il 2 febbraio scorso in seguito alla morte dell'ispettore Filippo Raciti allo stadio Massimino di Catania. I rossoneri di Ancelotti mettono in ghiaccio presto la pratica Ascoli. Gilardino e Kakà, con una doppietta ciascuno, stendono la volontà degli uomini di Sonetti, ormai condannati alla serie B. Poche speranze anche per il Messina superato 3-1 dalla Reggina nello spareggio salvezza. Rallenta la Lazio, fermata dal Chievo. In zona Uefa continua a correre l'Empoli. Dopo le polemiche di domenica si riscatta il Livorno: 2-1 sul Cagliari davanti ai propri tifosi.

La classifica: Inter 81 punti, Roma 68, Lazio 57; Milan 53; Palermo e Empoli 49; Fiorentina 47, Udinese 42; Atalanta e Sampdoria 39; Livorno 36, Cagliari 34, Catania 33, Torino 32; Siena 31, Reggina 30; Chievo 29, Parma 28, Messina 24, Ascoli 20.
Fiorentina, Siena, Torino e Parma una gara in meno.

La 22esima giornata

Inter-Roma 1-2
35'
Traversa di Stankovic con un tiro da fuori area
39' Botta di destro dal limite dell'area di Mancini, Julio Cesar alza contro la traversa
43' Passaggio filtrante di De Rossi per Chivu in area. Il romeno dall'angolo basso mette in mezzo una palla radente e Perrotta appoggia in rete
50' Palla filtrante di Ibrahimovic per Adriano, Doni si tuffa, l'attaccante si lascia andare: rigore
51' Materazzi di sinistro spiazza Doni: 1-1
59' Discesa sulla destra di Maicon, cross al centro, testa di Adriano sul primo palo, Doni si salva deviando contro il legno in controtempo
69' Destro da fuori area di Stankovic, Doni mette in calcio d'angolo
80' Figo serve Maicon in area, il brasiliano, molto defilato, conclude: la palla esce di poco
89' Punizione dai 25 metri di Totti: deviazione di Figo in barriera, Julio Cesar spiazziato. La Roma si porta sul 2-1
94' Azione insistita di possesso palla della Roma, De Rossi libera Cassetti al limite dell'area: tiro incrociato che beffa Julio Cesar. E' il 3-1 finale

Lealtre partite:
Ascoli-Milan 2-5 (Gilardino, Kakà rig, Gilardino, Di Biagio rig, Kakà, Guberti, Seedorf)
Empoli-Atalanta 2-0 (Saudati, Almiron)
Lazio-Chievo 0-0
Livorno-Cagliari 2-1 (Lucarelli, Suazo rig, Knezevic)
Reggina-Messina 3-1 (Bianchi, Riganò rig, Amoruso, Amoruso rig)
Udinese-Sampdoria 1-0 (Iaquinta rig)

Parma-Fiorentina (Ore 20,30)
Siena-Torino (ore 20,30)
Catania-Palermo 1-2 (già disputata).