Roma, la sensi blocca la cessione di Mexes: «Stiamo trattando il rinnovo»

Il presidente giallorosso spegne le voci che vogliono il francese verso il Milan: «Galliani è un amico ma non abbiamo mai parlato di Mexes: è un giocatore a cui tengo molto».

Baptista si allena e saluta i compagni mentre ci pensa la Sensi a bloccare le voci su Mexes: «Stiamo parlando per il rinnovo», dice ai microfoni di Roma Channel in occasione degli auguri di fine anno.
Il brasiliano, come gli altri suoi connazionali a parte Adriano e i fratelli Burdisso, è rientrato oggi a Trigoria dalle vacanze di Natale ma sarà davvero una toccata e fuga perché all'apertura del mercato andrà al Malaga per circa tre milioni di euro. Un'operazione che permette alla Roma di togliersi un peso piuttosto grande dal monte ingaggi, Baptista guadagna circa 4,5 milioni di euro lordi all'anno.
La Sensi ha poi voluto mettere alcuni paletti poi su questioni importanti soprattutto per altre ipotizzate uscite di livello. Come quella di Mexes che è a rischio scadenza di contratto, visto che a giugno si libererà a parametro zero. Il francese dà la priorità alla Roma, la Roma lo sa, tanto che la Sensi ha annunciato: «stiamo trattando per il rinnovo». Tutto sembra rientrato quindi, anche la possibilità che il difensore finisca al Milan. «Galliani è un amico ma non abbiamo mai parlato di Mexes, è un giocatore a cui tengo molto. Stiamo parlando per arrivare al rinnovo, non ho detto che abbiamo rinnovato, ma continuiamo a parlare». Chiuse le porte ad una possibile cessione del francese la Sensi ribadisce poi un concetto già espresso su Pizarro: «È un giocatore della Roma e rimane tale». E il cileno, come Adriano, ha ritardato il suo rientro a Roma rispetto ai compagni. Ha chiesto qualche giorno in più per potersi curare, a casa. E se Adriano si sa che rientrerà il 31, per Pizarro ancora non è stato stabilito di comune accordo il giorno del ritorno.